Isola di Naxos: Cosa vedere e cosa fare la sera

Naxos ( o Chora) un’isola che ha saputo mantenere intatte le proprie tradizioni nonostante il continuo aumento del turismo. Da molti definita come perla delle Cicladi.

Qui si possono trovare spiagge semi deserte ed un mare che può benissimo essere considerato, tra i più belli della Grecia ed un giusto compromesso tra natura e mondanità.

Quella che si respira ogni sera nell’animata Chora, con i suoi ristoranti tipici dove gustare del pesce fresco o le deliziose specialità dell’isola.

Naxos non è solo mare e spiagge. Basta uscire dal paese per trovare piccoli villaggi dove rilassarsi, passeggiare e fare piccole escursioni.

Senza contare le distese di spiagge sabbiose, dalla famosa Agios Prokopios fino alla sperduta Aliko, acqua cristallina e i colori delle Cicladi saranno, sicuramente, in grado di conquistare il cuore di ogni viaggiatore.

La zona più bella della Chora (Villaggio) è il Kastro, la cittadella fortificata edificata dai Veneziani al fine di difendere la popolazione dai continui attacchi dei pirati.

Scoprirete un affascinante labirinto di stradine, scalinate, gallerie che si fanno spazio tra gli eleganti palazzi d’epoca veneziana, molti dei quali oggi sono sede di musei, gallerie d’arte e spazi per concerti musicali.

A Naxos ci sono borghi tradizionali a visitare assolutamente. Assolutamente da non perdere è il villaggio di Apiranthos, situato in una fresca zona collinare. Chiamato da tutti come, il villaggio di marmo, perché le stradine e gli edifici sono stati costruiti con il marmo estratto dalle cave dell’isola. Tra le sue stradine scoprirete ben cinque musei, alcuni davvero curiosi e interessanti.

Isola di Naxos: le spiagge più belle.

La spiaggia di Agios Prokopios:

Tra le spiagge più frequentate dai turisti c’è Agios Prokopios, ben organizzata e strutturata in particolare nella parte iniziale vicina alle località turistiche, dove si trovano la maggior parte dei lidi. A breve distanza si trova Agia Anna, spiaggia non troppo ampio ma con un bel mare.

La spiaggia di Plaka:

La spiaggia de la Plaka è tra le spiagge più estese, infatti il suo litorale si sviluppa per quasi 3 km. Quali sono le sue caratteristiche? Sicuramente, tipico delle spiagge delle Cicladi, la sabbia chiara, mare dalle mille sfumature che cambiano a seconda delle condizioni del vento, acqua trasparente e cristallina; da molti è considerata tra le spiagge più belle di Naxos.

Arrivando da nord, la prima parte è la zona più frequentata dove diversi ristorantini offrono un servizio il noleggio lettini ed ombrelloni. Procedendo verso sud la spiaggia diventa sempre più deserta ed è qui che la Plaka offre il meglio di se.

La spiaggia di Orkos:

La spiaggia di Orkos è principalmente costituita da piccole calette che si susseguono una affianco all’altra. La sua posizione piuttosto esposta la rende sempre notevolmente ventosa, ideale per i surfisti; non essendoci strutture di alcun genere, se non all’estremità sud al confine con Mikri Vigla, è spesso completamente deserta ed è quindi l’ideale per gli amanti della tranquillità, ma non bisogna scordarsi di portare tutto il necessario, dall’ombrellone all’acqua.

L’Isola di Naxos: Cosa vedere!

Naxos non è caratterizzata solo dalle bellissime spiagge ma anche da reperti archeologici risalenti i tempi degli antichi greci, quali:

Portara e la Chora

La Portara è considerata il simbolo dell’isola di Naxos ed è presa d’assalto dai turisti all’ora del tramonto, quando offre una delle viste più spettacolari sulla Chora e sulla costa. E’ stata edificata nel 530 AC, sull’isolotto di Palatia, ed è collegata alla terra ferma da un sottile lembo di terra che costituiva l’ingresso al tempio dedicato al dio Apollo  il quale però non fu mai completato.

Una volta avvicinatosi all’imponente struttura, si resta senza parole quando ci si rende conto delle sue reali dimensioni: un blocco alto ben 6 metri per 3 di larghezza che con le ombre dell’imbrunire diventa quasi magico.

Tempio di Demetra

Posizionato in una zona remota dell’isola di Naxos, immerso in una vasta campagna sconfinata e colline bruciate dal sole, si trovano i resti di uno dei più antichi templi dell’isola: il Tempio di Demetra. Risalente al VI secolo a.C., si presenta con intatte colonne ioniche che formano un edificio di pianta quadrata e le rovine lasciano ben intuire come fosse la struttura originaria.

In un’ampia e verde vallata, a circa 5 km dalla Città di Naxos, si trovano le rovine del Santuario di Dioniso, un importante esempio di un’architettura templare d’ordine ionico. 

Sparse per tutta l’isola si possono trovare le torri di Naxos, le quali, erano parte di un ingegnoso sistema difensivo che comprendeva l’avvistamento delle navi nemiche che si avvicinavano all’isola e un sistema di comunicazione tramite segnali che venivano trasferiti di torre in torre in modo da diffondere le informazioni.

Per tutte le informazioni su Naxos contattaci o compila il nostro form.

Se desideri maggiori informazioni riguardo l'articolo "Naxos: tra mare cristallino, spiagge chiare e tanto altro" non esitare a contattarci:

    Privacy Policy

    Ho preso visione dell'informativa sulla privacy sopra riportata:

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali (i dati inviati tramite questo modulo saranno inviati esclusivamente alla mail del destinatario "OlaPapito.it" e non verranno salvati sul database del sito):